Something Else
2 DIC-04 2 DIC-05 2 DIC_01(0) 2 DIC-03 2 DIC-02

Alias protagonista del Christmas Design 2023, con l’installazione “Epifània - Incorporare l’imprevisto” firmata dallo studio Edoardo Milesi & Archos.Dal 25 novembre 2023 al 7 gennaio 2024 - Porta Sant’Alessandro a Bergamo.

In occasione di Christmas Design. La creatività per il Natale 2023, la mostra diffusa dedicata alle installazioni d’autore - organizzata dal Distretto Urbano del Commercio di Bergamo e promossa da realtà locali, ideata e coordinata da Studio GPT- Alias è lieta di presentare «Epifània - Incorporare l’imprevisto», l’installazione firmata dall’Architetto Edoardo Milesi & Archos in collaborazione con Studio Azzurro.

L’innovazione, l’impegno per l’ambiente e il rapporto tra progetto ed architettura sono ciò che accomuna la visione di Alias a quella dello studio orobico, identificato come partner ideale per affrontare questo progetto. Epifània si configura come una nuvola effimera composta da petali dalla superficie traslucida, concava e convessa, realizzati con materiali di scarto di produzione e disposti attorno a un nucleo che sembra animarsi col passare del giorno. Sospesa, vicino alla sommità delle volte della Porta Sant’Alessandro, si libra nell’aria sprigionando voci, suoni, luci, colori e immagini raccolti nel suo vagare in un mondo ormai imprevedibile. La poesia di un cielo stellato, di un prato verde, la vita sconosciuta degli abissi, la solidità della terra, la quiete di un soffio di vento o una lieve pioggia estiva sono improvvisamente scossi da scenari imprevisti. Il risultato è un oggetto tridimensionale che crea un’atmosfera nebulosa. Un cielo da ammirare con il naso all’insù. Epifània è una nuvola eloquente, ma inconsapevole. Sosta sotto la Porta di Sant’Alessandro: una soglia, una via d’uscita e allo stesso tempo una nuova possibile imprevista e imprevedibile via di sopravvivenza. Alle prime luci dell’alba, la nuvola si manifesta attraverso la sua presenza formale e scultorea. Piccoli movimenti interessano i petali che galleggiano nell’aria emettendo voci e suoni originali, a tratti sorprendenti, e quando la luce delle giornate invernali si attenua, Epifània racconta dei quattro elementi: ARIA, FUOCO, TERRA, ACQUA. Immutabili e drammatici. Tutt’attorno sfuggono le “Fiabe al Plurale” no-sense di Giorgio Milesi che arrivano ai visitatori impresse su frammenti della nuvola. Sul fronte il testo che la descrive, sul retro le fiabe serigrafate visibili solo in situazioni ambientali speciali. Pezzi di tessuto artigianali unici e rari da portare via e conservare come piccole opere d’arte. 

“L’opera vuole parlare dell’Antropocene, di come influenza i cicli naturali rendendoli imprevisti e imprevedibili. Allontanando la natura dall’uomo, lo porta a considerare le manifestazioni naturali come qualcosa di lontano, incomprensibile e imprevisto. Non ci interessa più tanto sapere quanto l’umano è responsabile del cambiamento climatico della terra. Ci interessa quanto possono pesare i nostri comportamenti, i nostri stili di vita sui rapporti tra terra e uomo, tra noi e gli altri esseri viventi.” 
Arch. Edoardo Milesi 

«Epifània - Incorporare l’imprevisto.» è un esempio di urbanistica tattica, intesa come utilizzo diverso dello spazio pubblico e privato. Una nuvola eloquente impigliata tra le quattro colonne cinquecentesche della Porta Sant’Alessandro, a Bergamo. Un luogo nel luogo. Epifània vuole essere un intervento sullo spazio pubblico, condiviso, innovativo e temporaneo, un modo per riavvicinare gli abitanti alla città. 

Epifània - Incorporare l’imprevisto.
designed by Edoardo Milesi & Archos 
in collaborazione con Studio Azzurro
promosso da Alias

Partner tecnici:
BNM Impianti / Egidio Rota e figli opere in ferro / Impresa edile Antonio Brignoli  
Achille Marinoni 2.0 installazioni

Dal 25 novembre 2023 al 7 gennaio 2024
Porta Sant’Alessandro, Bergamo

POPUP

Compila i campi obbligatori

Consenso ai Cookies

Per visualizzare questo contenuto devi selezionare e accettare i cookies di marketing

Consenso ai Cookies

Per visualizzare questo contenuto devi selezionare e accettare i cookies di preferenza