e la nave va(12)

Alias sfida nuovi ambiti di ricerca attraverso il legno tecnologico

Alias, storicamente legata alla ricerca dei materiali e agli approcci progettuali che ne esaltino le caratteristiche tecniche ed estetiche, concentrerà il focus della sua esposizione al Salone del Mobile di Milano, sul concetto di legno tecnologico.

Alias presenterà dunque tre nuovi progetti:  
Time, la poltrona disegnata da Alfredo Häberli che si basa sulla trasformazione di un semplice foglio bidimensionale, realizzato con un sandwich di legno e compositi di vetro, in una scocca tridimensionale, confortevole ed avvolgente.

E la nave va”, firmato da Atelier Oï e risultato di un percorso di ricerca e da un approccio costruttivista. Il divano è strutturato con un sistema di doghe a vista ispirato alla struttura degli scafi nautici in legno, mentre le centine elastiche sorreggono i cuscini e sono fissate a due binari in legno sospesi su eleganti piedi in alluminio.

Trigono
, il divano firmato da Michele De Lucchi, la cui architettura che si costituisce di due cavalletti laterali in legno massello, una trave centrale e un sistema di cinghie su cui poggiamo i cuscini.

Come affermato da Andrea Sanguineti, brand manager e design director di Alias: “Quest’anno Alias esplora il legno, che viene interpretato da tre grandi designer. Legno e materiali compositi nella seduta di Häberli consentono da una sagoma piatta ma elastica di deformarsi e dare vita ad una scocca 3d; listelli di legno multistrato generano un’ossatura elastica ed ergonomica nel divano di Atelier Oï e il legno massello scolpito dalla sapiente esperienza del maestro Michele De Lucchi da vita ad un divano archetipo. Questi progetti ci aiutano a raccontare che il DNA di Alias trascende tipologie e materiali, ed è legato all’approccio progettuale e di sperimentazione che caratterizza i progetti dell’azienda.”

alias newsletter
© Alias S.r.l. - Via delle Marine 5, 24064 Grumello del Monte (BG), Italia P. IVA 02176720163
Share this!